Buoni propositi e tante speranze

Ora che il 2014 è ormai storia, ci si è impegnati a stilare bilanci di ciò che è stato, traendone le dovute conclusioni, positive o negative che fossero. Ma visto che guardare indietro e tracciare linee non è decisamente, il mio forte, inevitabilmente mi trovo a spostare lo sguardo in là, proiettandolo verso il domani. Non che io sia un tipo particolarmente ottimista (che per me fa rima, per modo di dire, con ingenuo), ma curioso si, e dunque sono qui a scrivere di buoni propositi e speranze. Ma non miei.

I buoni propositi e le speranze sono quelli che, mi auguro vivamente, il mondo videoludico in toto abbia in mente ed in serbo: da Sony a Microsoft, dalle software house più conosciute a quelle appena nate, dalla stampa specializzata agli utenti finali, nessuno escluso. Il 2015 appena arrivato sarà, giocoforza, un anno importante. Questo 2015 sarà l’anno in grado di segnare la svolta, o si rivelerà l’ennesima promessa disattesa?

Ai prossimi mesi, infatti, sono state rinviate molte uscite di videogiochi inizialmente previsti per la metà o il secondo semestre del 2014. Giochi di sui ormai si sa molto di più di quanto molti giocatori avrebbero mai desiderato saperne senza poter avere l’opera sui propri schermi di casa: Metal Gear Solid: The Phantom Pain e The Witcher 3: Wild Hunt, rappresentano sicuramente gli esempi più importanti di questa categoria di videogiochi. I tempi di sviluppo di opere sicuramente vaste e complesse come le due citate, sembrano diluirsi sempre di più, tanto che nessuna delle due ha ancora una data d’uscita sicura, se non quella di volta in volta rivelata dal rumor di turno, prontamente smentito da chi di dovere subito dopo.

Pochissimo, invece, si sa dei giochi le cui uscite sono programmate sin da subito per il 2015. Si sono visti gameplay, cutscenes, artworks e trailers vari sui palchi degli eventi di mezzo mondo, ma quasi tutto lì è rimasto. Che dire? Niente. Se non che tutto quello che ho elencato resti com’è, e finalmente si arrivi a mettere sul mercato i prodotti finiti e completi, e che questi non deludano ancora.

Allargando il discorso “videogiochi” alle piattaforme per cui sono sviluppati, il discorso cambia solo in parte. Quello che serve non è nient’altro che il cambio di marcia che serve a questa generazione videoludica per diventare davvero next, e non un semplice prolungamento di quella precedente, che tanti meriti ha avuto e tanti traguardi ha raggiunto. E se in più di un anno di vita questa gen ha dimostrato così poco, la speranza è  proprio il cambiamento decisivo, quello in grado di portarci a giustificare i nostri acquisti teconologici da centinaia di euro alla volta. L’arrancare della “next-gen” dietro i fiumi di parole e le promesse disattese dovrà finire qui, o i problemi diventeranno troppi e troppo grandi in modo prematuro, e a quel punto che succederà? Buoni propositi. Se chi questa gen l’ha pensata e portata avanti ne avrà, saremo tutti felici, contenti, e con il pad sempre tra le mani.

Infine, l’augurio e la speranza è per tutti noi, perchè si riesca a crescere come pubblico e come critica, fino a divenire finalmente seri e responsabili, nei panni del cliente tanto quanto in quelli del recensore o del semplice appassionato che scrive ciò che pensa sul suo infimo blog (come il sottoscritto). Questi aspetti potranno rappresentare la chiave di volta che ci consentirà, un giorno, magari, di non venire più presi in giro da aziende con fatturati enormi e scrupoli inversamente proporzionali ad essi, in grado di promettere senza mantenere e non patire conseguenze. Cosa che trovo, personalmente, particolarmente irritante, nonostante forse ancora inevitabile, aldilà delle nostre possibilità di singoli. Ma non si sa mai…

Ultimi, ma non ultimi, gli auguri a tutti voi, lettori e non, Nerd e Non-Nerd, affinchè passiate un gran bel 2015, senza mai dover rinunciare a ciò che amate, senza mai smettere di divertirvi. Tant auguri, che le promesse e i propositi diventino realtà.

E Valar Morghulis, che qua ci sta proprio bene.

Annunci

1 commento su “Buoni propositi e tante speranze”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...